28 agosto 2011

DdB - giorno 39 - Cassis, la costa azzurra, il concerto parallelo

Ieri decidiamo di lasciare marseille, che non è un posto dove si lavora sul serio, prendiamo il treno e arriviamo a cassis.
Prendo atto che non sono un punkabbestia. Dopo aver ricevuto e subìto critiche sulle troppe spese non necessarie, e dopo averci meditato su, questa è la conclusione: spendo e guadagno, preferisco rischiare.
Appena arrivato prendo un posto in campeggio, spendendo gli ultimi soldi rimasti per il cibo, mi vesto e sudando mi metto in strada. Il pomeriggio mi faccio pubblicità, ma nessuno compra, e mi sento un po' stupido ad aver preso il campeggio in perdita.. Ma la tranquillità di sapere dove dormire mi fa restare in strada fino a tardi, e paga. Pagano i balloons, e pagano i sorrisi delle mamme, dei papà che contenti di vedere il figlio sorpreso e felice tornano per darmi ancora qualcosa.. Forse potrei fare più soldi non regalando palloncini ai bimbi che stanno sempre attorno a giocare, ma mi rende più allegro e secondo me questo cambia tanto.
Alla fine siamo tutti e due in campeggio, Mary ha nascosto male l'orgoglio e dorme fuori dalla tenda (credo per non pagare la piazzola) ma io apprezzo tanto perchè dormo sereno con spazio e tutti i bagagli con me.
Durante questa serata c'è stato un concerto in svizzera, con sabine e tutta la Carovana del Bu.. Mi piacerebbe davvero vederli prima o poi! è più di un anno che li conosco ormai, e non li ho mai visti! Non ho ancora notizie, ma conoscendoli è stato bellissimo e saranno ancora a ballare o chiacchierare a casa di qualcuno.. Chevitadimerda!! :-D
Sono ore e giorni in cui si ritrovano gli equilibri, aspetto notizie del lavoro a torino, tra un po' riinizia l'anno scolastico di Sabine e sarà di nuovo faticoso star lontani, e non avrò la mattomobile a portarmi da un momento all'altro via! C'è di buono che mi sto abituando a non avere la macchina, è possibile vivere senza, e anche se probabilmente avrei lavorato un sacco di più non sarei stato a stretto contatto con le mille persone che han fatto parte di questo viaggio.. Diversi modi di vivere il viaggio che non avrei conosciuto!
Grazie gente!
..mi sento sulla strada del ritorno.. La direzione è cmq torino, e se non trovo un passaggio prima del primo settembre ciapo il treno e corro a vedere Bià che si sposa!!! Che fissa!!

Pian piano le musiche e voci del campeggio si affievoliscono, e con loro i miei filosofeggiamenti.
Non ho riletto cos'ho scritto, ma spero sia arrivato che sto bene, sono al mare, passo da torino molto prima di natale, e che mi piace questa vita, non la capisco, a volte cerco di condurla, a volte mi ci abbandono, ma mi piace!
Ok mamma, mi troverò un lavoro vero prima o poi.. O forse mi convincerò del tutto che anche questo è un modo per rendere il mondo un po' migliore di come l'ho trovato, e riuscirò finalmente a farmi pagare in maniera decente. Fuori dall'italia è possibile.. Sono meno creativi con la matematica ma stranamente funziona!!
Mi annanno, che domani divento ricco!
Sorrisi a tutti!

Mesieur Balòn

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page